Con infinita riconoscenza

 

Desidero esprimere il ringraziamento e la più profonda gratitudine per l’impegno e la competenza con cui è stata curata e assistita mia moglie nei circa 14 anni di malattia durante i quali ha frequentato il vostro reparto, vera isola di salvezza per pazienti e congiunti.

In particolare vorrei sottolineare la nostra riconoscenza per l’umanità e la sensibilità dimostrata dai medici, dalle infermiere e dalle vostre splendide e validissime volontarie per aver saputo anche consolare e confortare i pazienti nei momenti più tristi, accogliendoli nella vostra struttura sempre con un sorriso e con una parola di conforto, infondendo loro fiducia e coraggio per spronarli e non arrendersi mai.

Non ci siamo mai sentiti né sconfitti né soli perché il Vostro impegno ha fatto sì che il nostro dolore e le nostre traversie, come annotava Seneca, si siano trasformate in opportunità.

Opportunità di sentirci migliori e perché no, degli eletti, consci che la dolorosa esperienza vissuta offre nuove possibilità e prospettive che ai più sono purtroppo negate e sconosciute, così compresi a vivere solo per i bisogni più futili e materiali.

La prego pertanto cortesemente di farsi interprete dei nostri sentimenti, che serberemo per sempre, presso tutti i suoi collaboratori.

 

Con infinita riconoscenza